Iniziativa i206: EXPO DIFFUSA e SOSTENIBILE – EDS Promuovere le opportunità di realizzazione dell’Expo 2015 anche come Manifestazione diffusa nel territorio regionale
 Si: 4 (100%) · Astenzione: 0 · No: 0 · Approvato
Ultima bozza creata il 2013-01-22 alle 14:56:22

EXPO DIFFUSA e SOSTENIBILE – EDS

Promuovere le opportunità di realizzazione dell’Expo 2015 anche come
manifestazione diffusa nel territorio regionale

Si continua a sostenere che l’Expo costituirà una grande occasione per il Paese e per Milano, ma tutto dipenderà da come la manifestazione sarà realizzata e da quali rapporti saprà istituire con il territorio regionale.

Infatti, nel processo in atto di realizzazione di Expo, una questione ancora aperta riguarda il coinvolgimento di tutte quelle le componenti sociali di natura sia pubblica che privata, che non avranno la possibilità di parteciparvi per mancanza dello spazio per ospitarle e dei mezzi per accedervi.

Si tratta di un nodo strategico fondamentale, considerando che la diffusione dell’evento su di un ampio ambito territoriale che porti la manifestazione anche fuori dall’area di Rho-Pero, consentirebbe la valorizzazione di contesti attualmente marginali, ricollocandoli all’interno di un sistema integrato che ne favorisca uno sviluppo sostenibile.

Un’Expo concepita anche con queste modalità sarebbe inoltre l’occasione per sperimentare un nuovo modello di mobilità con prestazioni adeguate e d’avanguardia rispetto alle esigenze dei visitatori, da lasciare in eredità al territorio regionale dopo la manifestazione.

Da queste premesse, si è attivato un vivace dibattito alimentato dal gruppo di ricerca Territorio e Sostenibilità del Politecnico di Milano coordinato da Emilio Battisti che, con il contributo della Fondazione Cariplo, ha realizzato il progetto EDS ( http://www.dpa.polimi.it/index.php?id=expo ) e della sua piattaforma di e-partecipation ( www.eds.dpa.polimi.it ) con la formulazione di concrete proposte destinate ad arricchire e integrare l’attuale progetto ufficiale dell’Expo 2015 e dare un’interpretazione di più ampio respiro al programma di un “Fuori Expo” in analogia al “Fuori Salone” che si realizza ogni anno in occasione del Salone del Mobile.

Ci si propone quindi di delineare un quadro di riferimento territoriale, economico e sociale in grado di orientare parte degli investimenti ed interventi che si attiveranno e saranno messi in campo, offrendo una visione strategica di sviluppo territoriale che possa concretizzarsi in ciò che abbiamo definito come l’armatura della futura Regione Lombardia sostenibile.

In particolare, dal giugno 2010, l'attività avviata dal gruppo di ricerca Territorio e sostenibilità viene portata avanti anche sul campo con la finalità di riconoscere le opportunità di intervento e partecipazione, inerenti i temi dell’Expo, valutandoli in termini di prioritàe fattibilità anche in base alla loro localizzazione nel territorio lombardo.
L’obiettivo è infatti condensare i progetti e le possibili sinergie nei nodi e lungo le linee di forza della struttura territoriale, evitando il proliferare di iniziative disperse.

Ci si propone quindi di sviluppare forme innovative di partnership tra soggetti pubblici e privati che possono cooperare sinergicamente attraverso incontri e tavoli di lavoro fisici e virtuali anche grazie alla citata piattaforma di e-participation già disponibile on line.

Per rendere accessibili e fruibili tali contenuti da parte di tutti i soggetti, all’interno della piattaforma, è diponibile una mappa interattiva ( http://www.eds.dpa.polimi.it/web/guest/esplora-la-mappa ) che restituisce lo scenario territoriale delle opportunità in termini di ricerca scientifico-culturale, crescita economico occupazionale, qualità ambientale ed urbana e l’individuazione di soggetti imprenditoriali, gruppi sociali, amministrazioni locali in grado di trasformare tali opportunità in occasioni concrete di intervento contrassegnate dalla sostenibilità in tutte le sue possibili applicazioni ed espressioni.

EXPO DIFFUSA E SOSTENIBILE si propone dunque di costruire una rete territoriale di sedi espositive, supportata da un sistema di mobilità sostenibile, che interpretando il tema dell’Expo “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita” in tutte le sue possibili declinazioni, lasci una duratura eredità di interventi finalizzati a perseguire una maggiore sostenibilità
sia ambientale che sociale della Lombardia e suoi territori.

Emilio Battisti
embatt@tin.it
www.emiliobattisti.com

Suggerimenti
Nessuna proposta